i miei articoli

img il rispetto

DISUBBIDIENZA NON È SINONIMO DI MANCANZA DI RISPETTO

Molti genitori mettono sullo stesso piano la disubbidienza e la mancanza di rispetto così etichettano come “irrispettosi” i figli che non si conformano ai loro desideri.Se la cameretta è in disordine ritengono che sia perché il figlio non ascolti e se, semplicemente, è stato distratto dai giochi o dagli amici?Se il figlio non vuole farsi il bagno/doccia, prendono il diniego come un atto di sfida personale e se, invece, più semplicemente, fosse che la richiesta è arrivata in un momento poco opportuno x il bimbo perché preso in un’altra attività?Mettendo

Leggi
img nessuno può farci arrabbiare

NESSUNO PUÒ FARCI ARRABBIARE SENZA IL NOSTRO PERMESSO!

“Guarda che cosa mi hai fatto fare?”“Non costringermi a mandarti in camera tua!”“Mi stai facendo diventare matta!”Chi non ha mai pronunciato queste frasi al proprio figlio o partner in un momento di tensione?Quando ricorriamo a queste frasi rabbiose stiamo attribuendo al nostro interlocutore (figlio o partner che sia) il potere di controllare il nostro stato d’animo!Se siamo convinti che il nostro partner stia tirando fuori il peggio di noi, gli accordiamo questo potere.Se siamo convinti che nostro figlio ci stia facendo urlare, lo renderemo padrone di noi.Non preferiremmo avere noi

Leggi
img san valentino

SAN VALENTINO: LA FESTA DEGLI INNAMORATI O L’ELOGIO ALL’AMORE

“Ciascuno di noi è facile da amare in certi momenti e difficile da sopportare in altri.È facile amare i nostri figli quando fanno ciò che chiediamo loro appena glielo diciamo.È facile amare i nostri compagni quando siamo d’accordo (…)È facile amare noi stessi quando siamo all’altezza delle nostre personali aspettative” (B. A. Bailey)È più difficile quando gli altri non si comportano come avremmo sperato, quando la vita non va come l’avremmo desiderata o quando le nostre stesse azioni ci lasciano con l’amaro in bocca.Si dice sia facile AMARE, che l’AMORE

Leggi
img il malessere di un figlio

IL MALESSERE DI UN FIGLIO E I SENSI DI COLPA DI UNA MADRE

Il malessere psichico di un figlio (di qualunque età sia) interroga sempre molto i genitori, ahimè, in particolare le madri.Le cause di un disagio psichico (sia esso transitorio o cronicizzato) non sono mai banali ma multifattoriali e vanno ricercate innanzitutto nella storia familiare del soggetto, fino all’infanzia dei genitori stessi. Le spiegazioni semplicistiche del tipo “causa-effetto” sono pericolose oltre che fuorvianti.“Marco è depresso perché la madre era depressa”,“Luigina è ansiosa perché la madre era troppo apprensiva”,oppure ancora “Quel bambino non parla perché i genitori non lo stimolano” sono AFFERMAZIONI PERICOLOSE

Leggi
img genitori consapevoli

GENITORIALITÀ CONSAPEVOLE VS GENITORIALITÀ “COME MI VIENE”

Che tutti i genitori dicano di AMARE i propri figli è cosa indiscussa! Anzi, a domanda esplicita (“Ma Lei ama suo figlio?”) ho spesso riscontrato sguardi stupiti, attoniti, come se fosse strano anche solo averne il dubbio.Che non esistano genitori di serie A e genitori di serie B è altrettanto vero quanto ovvio: ogni genitore fa quello che fa pensando sia il MEGLIO per il proprio figlio.Qual’è il punto, allora?La questione è annosa ma si potrebbe semplificare riducendola a due punti:– cosa significa AMARE?– cos’è IL MEGLIO per un bambino?A

Leggi
img spunti per riflettere

GENITORIALITÀ CONSAPEVOLE: SPUNTI PER RIFLETTERE

“Stalin era figlio unico di un alcolista, che lo picchiava di continuo, e di una madre per lo più assente che non gli offriva alcuna protezione e riceveva anch’essa la sua parte di maltrattamenti. Alla nascita di questo figlio, ne aveva già perduti tre, come la madre di Hitler. Josef, unico a sopravvivere, non sapeva se di lì a poco sarebbe stato ucciso dal padre. Queste folli paure rimosse sopravvivono nello Stalin adulto in forma di paranoia, di delirio, secondo cui tutti attentano alla sua vita. Per questo motivo, negli

Leggi
img rinunciate ad educare un bimbo stanco

RINUNCIATE AD EDUCARE UN BIMBO STANCO E ACCOMPAGNATELO A RIPOSARE

A quale genitore non è capitato di andare in cortocircuito educativo dinnanzi a un bimbo stanco?Un bimbo stanco (soprattutto in età prescolare) fatica a rispettare le regole, fatica ad ascoltare ciò che gli si dice e facilmente piange appena non può fare ciò che vuole (e, talvolta, piange pure se lo si lascia fare).Un bimbo stanco ha BISOGNO che l’adulto non si intestardisca sulla regola, facendola rispettare a qualsiasi costo ma ha bisogno che l’adulto riesca a cogliere il suo DISAGIO (la stanchezza), accogliendolo e non esasperandolo.La stanchezza esaspera i

Leggi
img le origini traumatiche del male

LE ORIGINI TRAUMATICHE DEL MALE

“E’ prevedibile che un bambino, quando è indotto a credere che l’UMILIAZIONE sia finalizzate al suo bene, ne rimanga convinto per tutta la vita. Di conseguenza maltratterà a sua volta i propri figli, certo di compiere un’opera meritoria.Ma che fine faranno la rabbia, il furore, il dolore che ha dovuto soffocare da piccolo quando i genitori lo vessavano intimandogli di credere che quel trattamento fosse a suo vantaggio?Mi sembra sempre più evidente che il male si ricrea sempre di nuovo, in ogni nuova generazione.Il neonato è innocente. Quali che siano

Leggi
img violenza sulle donne

GIORNATA MONDIALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

Oggi ricorre la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, ricorrenza istituita il 17 dicembre 1999 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite quale occasione per celebrare attività a sostegno delle donne, sempre più vittime di violenza, molestie, fenomeni di stalking e aggressioni tra le mura domestiche.Ma com’è possibile prevenire/ridurre tali fenomeni?La strada del CAMBIAMENTO inizia proprio tra le mura domestiche, ovvero dal MODO IN CUI GLI ADULTI SI PRENDONO CURA DEI BAMBINI! Felicity De Zuleta, in “Dal dolore alla violenza”, spiega bene come la violenza non deriva da altro che dal

Leggi
img il rispetto

IL RISPETTO: UN’ARMA A DOPPIO TAGLIO!

“Mio figlio non mi rispetta! Mi risponde male e mi dice parolacce!”“Mi sento una cattiva madre ma veramente perdo la pazienza, alzo la voce e ricorro alle mani quando mia figlia di 4 anni mi guarda con quel modo strafottente che proprio mi manda in tilt, mi fa sentire presa in giro.”“E’ da 13 anni che faccio di tutto per mia figlia e sentirmi dire certe cose da lei mi fa perdere il senno così ci ritroviamo a litigare e gridarci addosso vicendevolmente.”Che fatica! Il RISPETTO, quello sconosciuto, tanto preteso

Leggi
img il rispetto

DISUBBIDIENZA NON È SINONIMO DI MANCANZA DI RISPETTO

Molti genitori mettono sullo stesso piano la disubbidienza e la mancanza di rispetto così etichettano come “irrispettosi” i figli che non si conformano ai loro desideri.Se la cameretta è in disordine ritengono che sia perché il figlio non ascolti e se, semplicemente, è stato distratto dai giochi o dagli amici?Se il figlio non vuole farsi il bagno/doccia, prendono il diniego come un atto di sfida personale e se, invece, più semplicemente, fosse che la richiesta è arrivata in un momento poco opportuno x il bimbo perché preso in un’altra attività?Mettendo

Leggi
img nessuno può farci arrabbiare

NESSUNO PUÒ FARCI ARRABBIARE SENZA IL NOSTRO PERMESSO!

“Guarda che cosa mi hai fatto fare?”“Non costringermi a mandarti in camera tua!”“Mi stai facendo diventare matta!”Chi non ha mai pronunciato queste frasi al proprio figlio o partner in un momento di tensione?Quando ricorriamo a queste frasi rabbiose stiamo attribuendo al nostro interlocutore (figlio o partner che sia) il potere di controllare il nostro stato d’animo!Se siamo convinti che il nostro partner stia tirando fuori il peggio di noi, gli accordiamo questo potere.Se siamo convinti che nostro figlio ci stia facendo urlare, lo renderemo padrone di noi.Non preferiremmo avere noi

Leggi
img san valentino

SAN VALENTINO: LA FESTA DEGLI INNAMORATI O L’ELOGIO ALL’AMORE

“Ciascuno di noi è facile da amare in certi momenti e difficile da sopportare in altri.È facile amare i nostri figli quando fanno ciò che chiediamo loro appena glielo diciamo.È facile amare i nostri compagni quando siamo d’accordo (…)È facile amare noi stessi quando siamo all’altezza delle nostre personali aspettative” (B. A. Bailey)È più difficile quando gli altri non si comportano come avremmo sperato, quando la vita non va come l’avremmo desiderata o quando le nostre stesse azioni ci lasciano con l’amaro in bocca.Si dice sia facile AMARE, che l’AMORE

Leggi
img il malessere di un figlio

IL MALESSERE DI UN FIGLIO E I SENSI DI COLPA DI UNA MADRE

Il malessere psichico di un figlio (di qualunque età sia) interroga sempre molto i genitori, ahimè, in particolare le madri.Le cause di un disagio psichico (sia esso transitorio o cronicizzato) non sono mai banali ma multifattoriali e vanno ricercate innanzitutto nella storia familiare del soggetto, fino all’infanzia dei genitori stessi. Le spiegazioni semplicistiche del tipo “causa-effetto” sono pericolose oltre che fuorvianti.“Marco è depresso perché la madre era depressa”,“Luigina è ansiosa perché la madre era troppo apprensiva”,oppure ancora “Quel bambino non parla perché i genitori non lo stimolano” sono AFFERMAZIONI PERICOLOSE

Leggi
img genitori consapevoli

GENITORIALITÀ CONSAPEVOLE VS GENITORIALITÀ “COME MI VIENE”

Che tutti i genitori dicano di AMARE i propri figli è cosa indiscussa! Anzi, a domanda esplicita (“Ma Lei ama suo figlio?”) ho spesso riscontrato sguardi stupiti, attoniti, come se fosse strano anche solo averne il dubbio.Che non esistano genitori di serie A e genitori di serie B è altrettanto vero quanto ovvio: ogni genitore fa quello che fa pensando sia il MEGLIO per il proprio figlio.Qual’è il punto, allora?La questione è annosa ma si potrebbe semplificare riducendola a due punti:– cosa significa AMARE?– cos’è IL MEGLIO per un bambino?A

Leggi
img spunti per riflettere

GENITORIALITÀ CONSAPEVOLE: SPUNTI PER RIFLETTERE

“Stalin era figlio unico di un alcolista, che lo picchiava di continuo, e di una madre per lo più assente che non gli offriva alcuna protezione e riceveva anch’essa la sua parte di maltrattamenti. Alla nascita di questo figlio, ne aveva già perduti tre, come la madre di Hitler. Josef, unico a sopravvivere, non sapeva se di lì a poco sarebbe stato ucciso dal padre. Queste folli paure rimosse sopravvivono nello Stalin adulto in forma di paranoia, di delirio, secondo cui tutti attentano alla sua vita. Per questo motivo, negli

Leggi
img rinunciate ad educare un bimbo stanco

RINUNCIATE AD EDUCARE UN BIMBO STANCO E ACCOMPAGNATELO A RIPOSARE

A quale genitore non è capitato di andare in cortocircuito educativo dinnanzi a un bimbo stanco?Un bimbo stanco (soprattutto in età prescolare) fatica a rispettare le regole, fatica ad ascoltare ciò che gli si dice e facilmente piange appena non può fare ciò che vuole (e, talvolta, piange pure se lo si lascia fare).Un bimbo stanco ha BISOGNO che l’adulto non si intestardisca sulla regola, facendola rispettare a qualsiasi costo ma ha bisogno che l’adulto riesca a cogliere il suo DISAGIO (la stanchezza), accogliendolo e non esasperandolo.La stanchezza esaspera i

Leggi
img le origini traumatiche del male

LE ORIGINI TRAUMATICHE DEL MALE

“E’ prevedibile che un bambino, quando è indotto a credere che l’UMILIAZIONE sia finalizzate al suo bene, ne rimanga convinto per tutta la vita. Di conseguenza maltratterà a sua volta i propri figli, certo di compiere un’opera meritoria.Ma che fine faranno la rabbia, il furore, il dolore che ha dovuto soffocare da piccolo quando i genitori lo vessavano intimandogli di credere che quel trattamento fosse a suo vantaggio?Mi sembra sempre più evidente che il male si ricrea sempre di nuovo, in ogni nuova generazione.Il neonato è innocente. Quali che siano

Leggi
img violenza sulle donne

GIORNATA MONDIALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

Oggi ricorre la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, ricorrenza istituita il 17 dicembre 1999 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite quale occasione per celebrare attività a sostegno delle donne, sempre più vittime di violenza, molestie, fenomeni di stalking e aggressioni tra le mura domestiche.Ma com’è possibile prevenire/ridurre tali fenomeni?La strada del CAMBIAMENTO inizia proprio tra le mura domestiche, ovvero dal MODO IN CUI GLI ADULTI SI PRENDONO CURA DEI BAMBINI! Felicity De Zuleta, in “Dal dolore alla violenza”, spiega bene come la violenza non deriva da altro che dal

Leggi
img il rispetto

IL RISPETTO: UN’ARMA A DOPPIO TAGLIO!

“Mio figlio non mi rispetta! Mi risponde male e mi dice parolacce!”“Mi sento una cattiva madre ma veramente perdo la pazienza, alzo la voce e ricorro alle mani quando mia figlia di 4 anni mi guarda con quel modo strafottente che proprio mi manda in tilt, mi fa sentire presa in giro.”“E’ da 13 anni che faccio di tutto per mia figlia e sentirmi dire certe cose da lei mi fa perdere il senno così ci ritroviamo a litigare e gridarci addosso vicendevolmente.”Che fatica! Il RISPETTO, quello sconosciuto, tanto preteso

Leggi
Elvira Ripamonti Psicoterapeuta

dottoressa

elvira ripamonti

Vorrei essere di aiuto a chiunque abbia la necessità di comprendere, affrontare o prevenire situaizoni di disagio emotivo, stress o sofferenza psichica.

seguimi sui canali social

Ascoltarsi
per ascoltare

il quoziente emotivo

“Nutrire il quoziente intellettivo dei nostri figli non basta.
Dobbiamo occuparci (anche) del loro quoziente emotivo."

I. Filliozat, 2001