i miei articoli

img nè severi nè permissivi

NÈ SEVERI NÈ PERMISSIVI: CHE FARE, ALLORA?

E’ interessante notare come i detrattori della Disciplina Dolce siano spesso adulti autoritari che lamentano l’irresponsabilità dei giovani d’oggi (spesso in confronto alla loro generazione), senza rendersi conto che sono proprio loro ad avergliela insegnata.Quando viene applicato un modello educativo autoritario, i bambini dipendono da un locus of controllo ESTERNO: è compito dell’adulto di essere costantemente responsabile del comportamento dei piccoli. La forma così più diffusa di controllo utilizzata da genitori e insegnanti è un sistema di ricompense e punizioni. Con questo sistema, come spiega Jane Nelsen, “gli adulti devono

Leggi
img le 4 r delle punizioni

LE 4 R DELLE PUNIZIONI

LE 4 R DELLE PUNIZIONI (di J. Nelsen) Molte persone – soprattutto quelle della generazione passata (i genitori di genitori) – sono fortemente convinte che la severità e le punizioni siano imprescindibili per una “buona” educazione perché funzionano. Personalmente, non direi mai che le punizioni non funzionano: anzi, funzionano perché, di solito, bloccano immediatamente il comportamento non desiderato!Ma quali sono i risultati a lungo termine? SPESSO GLI EFFETTI IMMEDIATI CI INGANNANO! Le punizioni, solitamente, hanno come esito a lungo termine il fatto che i bambini adottino (in parte o tutte)

Leggi
img la forza rompe il guscio

LA FORZA ROMPE IL GUSCIO ANZICHÈ SCHIUDERLO!

Molti genitori, dopo i colloqui iniziali di presentazione della situazione, hanno piacere che io incontri anche i loro bimbi per conoscerli, parlar loro e provare a cogliere eventuali disagi ma un dubbio amletico li assale: “Ma cosa dico a mio figlio per farlo venire qui?”Semplice! Dite semplicemente che avete piacere di fargli conoscere Elvira, la dottoressa che parla e gioca con i bimbi per ascoltare il loro cuoricino … sta a me poi farmi accettare da loro!Non è responsabilità di un genitore se un bimbo non parla al terapeuta o

Leggi
locandina corso

NEONATI AD ALTO CONTATTO E BAMBINI ALTAMENTE SENSIBILI

Non tutti i bambini son uguali: ci sono bimbi che dove li metti ci restano ed altri che tendono, fin dalla nascita, a richiedere costantemente il contatto con la madre o un adulto di riferimento. Ci sono bimbi che fin dalla nascita sono più suscettibili di altri a ogni tipo di stimolazione (luminosa, termina, sonora, …) e ciò crea loro un disagio che tendono a comunicare con pianti, rabbia o irritazione. Non si tratta di bambini viziati ma semplicemente di bambini altamente sensibili, ovvero di bambini con una predisposizione genetica

Leggi
img stress genitoriale

STRESS GENITORIALE

Sono cresciuta in un paesino dell’alta Brianza, in una famiglia “tradizionale” abbastanza numerosa con un padre lavoratore e una madre che faceva da spalla a tutti barcamenandosi tra l’ufficio di papà e la gestione di tre figlie vicinissime d’età, con mille impegni da incastrare tra la pulizia della casa e le incombenze scolastiche di tre bimbe.Dalla nascita del mio primo bimbo, però, c’è una domanda che continua a frullarmi in testa: “Come avrà fatto mia madre con tre figlie a non impazzire?”Come genitore, infatti, nonostante abbia solo un bimbo, faccio

Leggi
img ridiamo spazio a noi

RIDIAMO SPAZIO A NOI

Con questa settimana, in molti abbiamo ripreso la routine lavorativa pre-ferie, alcuni si stanno gustando gli ultimi giorni di vacanza e relax, alcuni devono forse ancora partire e non ne vedono l’ora.In diversi, però, la voglia di ridere e scherzare, la spensieratezza tipica dell’infanzia e la gioia di vivere sono schiacciati sotto il peso di pensieri, preoccupazioni, notti insonni e costante nervosismo e irritabilità. “Dentro ogni essere umano, [tuttavia] si nasconde un bambino che vuole giocare.” (F. Nietzsche) Ridiamo spazio alla nostra INFANZIA, ridiamo spazio a NOI, riprendiamoci la nostra

Leggi
img la lingua batte dove il dente duole

LA LINGUA BATTE DOVE IL DENTE DUOLE

“Mi irrita che mi sbadigli sempre al telefono Tizio” lamenta Caio sempre stanco.“Mi fa arrabbiare che Tizia mi guardi sempre con quello sguardo severo, quasi riprovevole” patisce Sempronio, che è arrabbiato con il mondo.“Mi urta che Caia parli sempre delle sue cose e non si accorga che non me ne frega nulla” dice Tizio che scatta come una molla quando il figlioletto lo cerca per giocare mentre è seduto sul divano a guardare il suo telefono.“È un continuo rinfacciarmi le cose” lamenta alla moglie il marito che appena si sente

Leggi
img genitori consapevoli

ESSERE GENITORI CONSAPEVOLI

Lo scrittore Griet Op de Breeck scrive: “Non esiste l’amore incondizionato dei genitori per i figli, solamente l’amore incondizionato dei figli per i genitori. I figli dipendono completamente da noi e ci amano incondizionatamente, per questo cercano di concentrarsi su ciò che ci fa piacere. Così facendo, però, rischiano di perdere la propria autenticità, rischiano di perdere sé stessi”.Essere genitori consapevoli significa conoscere la vera natura dei figli, anziché vederli come estensioni di noi stessi e proiettare su di loro le nostre aspettative. Spesso, molte di queste aspettative sono le

Leggi
img ogni bambino è unico

OGNI BAMBINO HA I SUOI TEMPI, OGNI BAMBINO É UNICO E SPECIALE: SLOGAN VERISSIMI QUANTO (TALVOLTA) DOLOROSI PER IL GENITORE!

“Come genitori controlliamo i voti che i figli prendono a scuola, che università frequentano, che lavoro fanno, quanto sono belli, popolari, intelligenti, sportivi, creativi o comunque talentuosi, partendo dal presupposto che il successo dei nostri figli farà salire anche il nostro status sociale.Allo stesso modo se i figli non eccellono, pensiamo che questo si rifletta negativamente su di noi.Quando altri genitori raccontano i successi o i meriti dei loro figli, può essere difficile essere felici per loro e gioire del loro orgoglio. Inconsciamente, tendiamo a confrontare la loro situazione con

Leggi
img obbedienza

L’OBBEDIENZA

L’obbedienza non è il fine della disciplina. Il fine della disciplina è il benessere della persona, il suo sviluppo armonico, e la capacità di relazionarsi in modo sano con con gli altri.Gli adulti non nascono sotto i cavoli.Gli adulti sono stati ragazzi, adolescenti, bambini, neonati.Una persona capace di opporsi alle pressioni esterne, di contare su se stessa, di perseguire i propri obiettivi, di fare il suo bene e quello degli altri, è qualcuno a cui non è stato continuamente rimproverato di non essere obbediente e che non ha scambiato l’arrendevolezza

Leggi
img nè severi nè permissivi

NÈ SEVERI NÈ PERMISSIVI: CHE FARE, ALLORA?

E’ interessante notare come i detrattori della Disciplina Dolce siano spesso adulti autoritari che lamentano l’irresponsabilità dei giovani d’oggi (spesso in confronto alla loro generazione), senza rendersi conto che sono proprio loro ad avergliela insegnata.Quando viene applicato un modello educativo autoritario, i bambini dipendono da un locus of controllo ESTERNO: è compito dell’adulto di essere costantemente responsabile del comportamento dei piccoli. La forma così più diffusa di controllo utilizzata da genitori e insegnanti è un sistema di ricompense e punizioni. Con questo sistema, come spiega Jane Nelsen, “gli adulti devono

Leggi
img le 4 r delle punizioni

LE 4 R DELLE PUNIZIONI

LE 4 R DELLE PUNIZIONI (di J. Nelsen) Molte persone – soprattutto quelle della generazione passata (i genitori di genitori) – sono fortemente convinte che la severità e le punizioni siano imprescindibili per una “buona” educazione perché funzionano. Personalmente, non direi mai che le punizioni non funzionano: anzi, funzionano perché, di solito, bloccano immediatamente il comportamento non desiderato!Ma quali sono i risultati a lungo termine? SPESSO GLI EFFETTI IMMEDIATI CI INGANNANO! Le punizioni, solitamente, hanno come esito a lungo termine il fatto che i bambini adottino (in parte o tutte)

Leggi
img la forza rompe il guscio

LA FORZA ROMPE IL GUSCIO ANZICHÈ SCHIUDERLO!

Molti genitori, dopo i colloqui iniziali di presentazione della situazione, hanno piacere che io incontri anche i loro bimbi per conoscerli, parlar loro e provare a cogliere eventuali disagi ma un dubbio amletico li assale: “Ma cosa dico a mio figlio per farlo venire qui?”Semplice! Dite semplicemente che avete piacere di fargli conoscere Elvira, la dottoressa che parla e gioca con i bimbi per ascoltare il loro cuoricino … sta a me poi farmi accettare da loro!Non è responsabilità di un genitore se un bimbo non parla al terapeuta o

Leggi
locandina corso

NEONATI AD ALTO CONTATTO E BAMBINI ALTAMENTE SENSIBILI

Non tutti i bambini son uguali: ci sono bimbi che dove li metti ci restano ed altri che tendono, fin dalla nascita, a richiedere costantemente il contatto con la madre o un adulto di riferimento. Ci sono bimbi che fin dalla nascita sono più suscettibili di altri a ogni tipo di stimolazione (luminosa, termina, sonora, …) e ciò crea loro un disagio che tendono a comunicare con pianti, rabbia o irritazione. Non si tratta di bambini viziati ma semplicemente di bambini altamente sensibili, ovvero di bambini con una predisposizione genetica

Leggi
img stress genitoriale

STRESS GENITORIALE

Sono cresciuta in un paesino dell’alta Brianza, in una famiglia “tradizionale” abbastanza numerosa con un padre lavoratore e una madre che faceva da spalla a tutti barcamenandosi tra l’ufficio di papà e la gestione di tre figlie vicinissime d’età, con mille impegni da incastrare tra la pulizia della casa e le incombenze scolastiche di tre bimbe.Dalla nascita del mio primo bimbo, però, c’è una domanda che continua a frullarmi in testa: “Come avrà fatto mia madre con tre figlie a non impazzire?”Come genitore, infatti, nonostante abbia solo un bimbo, faccio

Leggi
img ridiamo spazio a noi

RIDIAMO SPAZIO A NOI

Con questa settimana, in molti abbiamo ripreso la routine lavorativa pre-ferie, alcuni si stanno gustando gli ultimi giorni di vacanza e relax, alcuni devono forse ancora partire e non ne vedono l’ora.In diversi, però, la voglia di ridere e scherzare, la spensieratezza tipica dell’infanzia e la gioia di vivere sono schiacciati sotto il peso di pensieri, preoccupazioni, notti insonni e costante nervosismo e irritabilità. “Dentro ogni essere umano, [tuttavia] si nasconde un bambino che vuole giocare.” (F. Nietzsche) Ridiamo spazio alla nostra INFANZIA, ridiamo spazio a NOI, riprendiamoci la nostra

Leggi
img la lingua batte dove il dente duole

LA LINGUA BATTE DOVE IL DENTE DUOLE

“Mi irrita che mi sbadigli sempre al telefono Tizio” lamenta Caio sempre stanco.“Mi fa arrabbiare che Tizia mi guardi sempre con quello sguardo severo, quasi riprovevole” patisce Sempronio, che è arrabbiato con il mondo.“Mi urta che Caia parli sempre delle sue cose e non si accorga che non me ne frega nulla” dice Tizio che scatta come una molla quando il figlioletto lo cerca per giocare mentre è seduto sul divano a guardare il suo telefono.“È un continuo rinfacciarmi le cose” lamenta alla moglie il marito che appena si sente

Leggi
img genitori consapevoli

ESSERE GENITORI CONSAPEVOLI

Lo scrittore Griet Op de Breeck scrive: “Non esiste l’amore incondizionato dei genitori per i figli, solamente l’amore incondizionato dei figli per i genitori. I figli dipendono completamente da noi e ci amano incondizionatamente, per questo cercano di concentrarsi su ciò che ci fa piacere. Così facendo, però, rischiano di perdere la propria autenticità, rischiano di perdere sé stessi”.Essere genitori consapevoli significa conoscere la vera natura dei figli, anziché vederli come estensioni di noi stessi e proiettare su di loro le nostre aspettative. Spesso, molte di queste aspettative sono le

Leggi
img ogni bambino è unico

OGNI BAMBINO HA I SUOI TEMPI, OGNI BAMBINO É UNICO E SPECIALE: SLOGAN VERISSIMI QUANTO (TALVOLTA) DOLOROSI PER IL GENITORE!

“Come genitori controlliamo i voti che i figli prendono a scuola, che università frequentano, che lavoro fanno, quanto sono belli, popolari, intelligenti, sportivi, creativi o comunque talentuosi, partendo dal presupposto che il successo dei nostri figli farà salire anche il nostro status sociale.Allo stesso modo se i figli non eccellono, pensiamo che questo si rifletta negativamente su di noi.Quando altri genitori raccontano i successi o i meriti dei loro figli, può essere difficile essere felici per loro e gioire del loro orgoglio. Inconsciamente, tendiamo a confrontare la loro situazione con

Leggi
img obbedienza

L’OBBEDIENZA

L’obbedienza non è il fine della disciplina. Il fine della disciplina è il benessere della persona, il suo sviluppo armonico, e la capacità di relazionarsi in modo sano con con gli altri.Gli adulti non nascono sotto i cavoli.Gli adulti sono stati ragazzi, adolescenti, bambini, neonati.Una persona capace di opporsi alle pressioni esterne, di contare su se stessa, di perseguire i propri obiettivi, di fare il suo bene e quello degli altri, è qualcuno a cui non è stato continuamente rimproverato di non essere obbediente e che non ha scambiato l’arrendevolezza

Leggi
Elvira Ripamonti Psicoterapeuta

dottoressa

elvira ripamonti

Vorrei essere di aiuto a chiunque abbia la necessità di comprendere, affrontare o prevenire situaizoni di disagio emotivo, stress o sofferenza psichica.

seguimi sui canali social

Ascoltarsi
per ascoltare

il quoziente emotivo

“Nutrire il quoziente intellettivo dei nostri figli non basta.
Dobbiamo occuparci (anche) del loro quoziente emotivo."

I. Filliozat, 2001