i miei articoli

img ci risiamo

CI RISIAMO

Ci risiamo, sabato pomeriggio, parlando di educazione dei bambini e dell’importanza di rinunciare al vecchio paradigma mentale premi-punizioni, mi sono sentita ridire, per l’ennesima volta: “Beh, ma questo è un tuo parere!”NO!!! Signore e signori, NOOOOO!!! La Disciplina Dolce NON è un mio parere personale !!! Mi spiace, ma non si possono ricondurre le evidenze SCIENTIFICHE degli ultimi decenni a mero parere personale!!!Capisco che siamo in una “società liquida”, come l’aveva definita Bauman, capisco che il dilagante soggettivismo ci autorizza tutti a sentirci un po’ medici, virologi, infettivologici, sociologi, economisti

Leggi
img abuso sessuale infantile

ABUSO SESSUALE INFANTILE

L’ABUSO SESSUALE INFANTILE è un argomento difficile da affrontare perché mette paura, spaventa e sembra sempre una realtà distante che non potrà mai riguardarmi da vicino. Purtroppo, però, è qualcosa da cui nessun genitore può mai dirsi realmente “al sicuro”.Nessuno di noi è un’isola come ci ricordava Aristotele, siamo immersi in una società, siamo condizionati da ciò che ci circonda e dalla cultura del periodo, siamo collegati l’uno all’altro. E allora è importante parlare anche di questo tema spaventoso quanto delicato perché siamo nella società che “normalizza” tutto, compresa la

Leggi
img responsabilità sociale

RESPONSABILITÁ SOCIALE

Alfred Adler sosteneva di poter curare chiunque soffrisse di disturbi dell’umore in soli quattordici giorni se il paziente avesse seguito esattamente le sue indicazioni.Un giorno una donna profondamente depressa andò da lui che le disse: “Posso curare la tua depressione in appena quattordici giorni se seguirai i miei consigli”.La donna non era molto convinta e chiese: “Cosa devo fare?”.Adler rispose: “Se lei farà una cosa per qualcun altro ogni giorno per quattordici giorni, alla fine del periodo la depressione sarà scomparsa”.La donna obiettò: “Perché dovrei fare qualcosa per gli altri

Leggi
img umiliazione educativa

UMILIAZIONE “EDUCATIVA”

A., una giovane madre, l’altra sera ha avuto una reazione esagerata con il proprio bimbo, ha sbottato, è andata in cortocircuito emotivo, se n’è pentita amaramente e ancora sente il peso del suo errore. Si sente sbagliata, si sente uno schifo, le viene da piangere …A., prima ancora che madre però è anche figlia, figlia di un padre molto severo, poco paziente e molto attento a cosa possano pensare gli altri; figlia di un padre che crede che il comportamento di A. sia indicatore del suo personale valore come uomo.A.

Leggi
img egocentrico egoismo

EGOCENTRICO EGOISMO

La prima premessa per lo sviluppo armonico di un bambino è la capacità dell’adulto (di riferimento) di sapersi adattare, momento per momento, alle esigenze e ai BISOGNI del minore, rinunciando SERENAMENTE ai propri programmi predefiniti! L’egocentrico egoismo dell’adulto è ostacolo alla serenità della famiglia!

Leggi
img educare con rispetto

INSIEME POSSIAMO FARCELA

Questa mattina leggendo queste parole di Rosenberg mi sono commossa. Una stretta al cuore mi ha fatto rivivere la mia stessa fatica che da anni vivo in casa, talvolta anche con mio marito. Ve le riporto perché sono certa che molti dei genitori che seguono la mia pagina, esattamente come me possono sentire profondamente il senso del seguente racconto:“Mi ricordo quando, durante una cena del giorno del Ringraziamento, stavo facendo del mio meglio per comunicare con mio figlio minore in modo empatico e non era facile perché lui stava mettendo

Leggi
img nè severi nè permissivi

NÈ SEVERI NÈ PERMISSIVI: CHE FARE, ALLORA?

E’ interessante notare come i detrattori della Disciplina Dolce siano spesso adulti autoritari che lamentano l’irresponsabilità dei giovani d’oggi (spesso in confronto alla loro generazione), senza rendersi conto che sono proprio loro ad avergliela insegnata.Quando viene applicato un modello educativo autoritario, i bambini dipendono da un locus of controllo ESTERNO: è compito dell’adulto di essere costantemente responsabile del comportamento dei piccoli. La forma così più diffusa di controllo utilizzata da genitori e insegnanti è un sistema di ricompense e punizioni. Con questo sistema, come spiega Jane Nelsen, “gli adulti devono

Leggi
img le 4 r delle punizioni

LE 4 R DELLE PUNIZIONI

LE 4 R DELLE PUNIZIONI (di J. Nelsen) Molte persone – soprattutto quelle della generazione passata (i genitori di genitori) – sono fortemente convinte che la severità e le punizioni siano imprescindibili per una “buona” educazione perché funzionano. Personalmente, non direi mai che le punizioni non funzionano: anzi, funzionano perché, di solito, bloccano immediatamente il comportamento non desiderato!Ma quali sono i risultati a lungo termine? SPESSO GLI EFFETTI IMMEDIATI CI INGANNANO! Le punizioni, solitamente, hanno come esito a lungo termine il fatto che i bambini adottino (in parte o tutte)

Leggi
img la forza rompe il guscio

LA FORZA ROMPE IL GUSCIO ANZICHÈ SCHIUDERLO!

Molti genitori, dopo i colloqui iniziali di presentazione della situazione, hanno piacere che io incontri anche i loro bimbi per conoscerli, parlar loro e provare a cogliere eventuali disagi ma un dubbio amletico li assale: “Ma cosa dico a mio figlio per farlo venire qui?”Semplice! Dite semplicemente che avete piacere di fargli conoscere Elvira, la dottoressa che parla e gioca con i bimbi per ascoltare il loro cuoricino … sta a me poi farmi accettare da loro!Non è responsabilità di un genitore se un bimbo non parla al terapeuta o

Leggi
locandina corso

NEONATI AD ALTO CONTATTO E BAMBINI ALTAMENTE SENSIBILI

Non tutti i bambini son uguali: ci sono bimbi che dove li metti ci restano ed altri che tendono, fin dalla nascita, a richiedere costantemente il contatto con la madre o un adulto di riferimento. Ci sono bimbi che fin dalla nascita sono più suscettibili di altri a ogni tipo di stimolazione (luminosa, termina, sonora, …) e ciò crea loro un disagio che tendono a comunicare con pianti, rabbia o irritazione. Non si tratta di bambini viziati ma semplicemente di bambini altamente sensibili, ovvero di bambini con una predisposizione genetica

Leggi
img ci risiamo

CI RISIAMO

Ci risiamo, sabato pomeriggio, parlando di educazione dei bambini e dell’importanza di rinunciare al vecchio paradigma mentale premi-punizioni, mi sono sentita ridire, per l’ennesima volta: “Beh, ma questo è un tuo parere!”NO!!! Signore e signori, NOOOOO!!! La Disciplina Dolce NON è un mio parere personale !!! Mi spiace, ma non si possono ricondurre le evidenze SCIENTIFICHE degli ultimi decenni a mero parere personale!!!Capisco che siamo in una “società liquida”, come l’aveva definita Bauman, capisco che il dilagante soggettivismo ci autorizza tutti a sentirci un po’ medici, virologi, infettivologici, sociologi, economisti

Leggi
img abuso sessuale infantile

ABUSO SESSUALE INFANTILE

L’ABUSO SESSUALE INFANTILE è un argomento difficile da affrontare perché mette paura, spaventa e sembra sempre una realtà distante che non potrà mai riguardarmi da vicino. Purtroppo, però, è qualcosa da cui nessun genitore può mai dirsi realmente “al sicuro”.Nessuno di noi è un’isola come ci ricordava Aristotele, siamo immersi in una società, siamo condizionati da ciò che ci circonda e dalla cultura del periodo, siamo collegati l’uno all’altro. E allora è importante parlare anche di questo tema spaventoso quanto delicato perché siamo nella società che “normalizza” tutto, compresa la

Leggi
img responsabilità sociale

RESPONSABILITÁ SOCIALE

Alfred Adler sosteneva di poter curare chiunque soffrisse di disturbi dell’umore in soli quattordici giorni se il paziente avesse seguito esattamente le sue indicazioni.Un giorno una donna profondamente depressa andò da lui che le disse: “Posso curare la tua depressione in appena quattordici giorni se seguirai i miei consigli”.La donna non era molto convinta e chiese: “Cosa devo fare?”.Adler rispose: “Se lei farà una cosa per qualcun altro ogni giorno per quattordici giorni, alla fine del periodo la depressione sarà scomparsa”.La donna obiettò: “Perché dovrei fare qualcosa per gli altri

Leggi
img umiliazione educativa

UMILIAZIONE “EDUCATIVA”

A., una giovane madre, l’altra sera ha avuto una reazione esagerata con il proprio bimbo, ha sbottato, è andata in cortocircuito emotivo, se n’è pentita amaramente e ancora sente il peso del suo errore. Si sente sbagliata, si sente uno schifo, le viene da piangere …A., prima ancora che madre però è anche figlia, figlia di un padre molto severo, poco paziente e molto attento a cosa possano pensare gli altri; figlia di un padre che crede che il comportamento di A. sia indicatore del suo personale valore come uomo.A.

Leggi
img egocentrico egoismo

EGOCENTRICO EGOISMO

La prima premessa per lo sviluppo armonico di un bambino è la capacità dell’adulto (di riferimento) di sapersi adattare, momento per momento, alle esigenze e ai BISOGNI del minore, rinunciando SERENAMENTE ai propri programmi predefiniti! L’egocentrico egoismo dell’adulto è ostacolo alla serenità della famiglia!

Leggi
img educare con rispetto

INSIEME POSSIAMO FARCELA

Questa mattina leggendo queste parole di Rosenberg mi sono commossa. Una stretta al cuore mi ha fatto rivivere la mia stessa fatica che da anni vivo in casa, talvolta anche con mio marito. Ve le riporto perché sono certa che molti dei genitori che seguono la mia pagina, esattamente come me possono sentire profondamente il senso del seguente racconto:“Mi ricordo quando, durante una cena del giorno del Ringraziamento, stavo facendo del mio meglio per comunicare con mio figlio minore in modo empatico e non era facile perché lui stava mettendo

Leggi
img nè severi nè permissivi

NÈ SEVERI NÈ PERMISSIVI: CHE FARE, ALLORA?

E’ interessante notare come i detrattori della Disciplina Dolce siano spesso adulti autoritari che lamentano l’irresponsabilità dei giovani d’oggi (spesso in confronto alla loro generazione), senza rendersi conto che sono proprio loro ad avergliela insegnata.Quando viene applicato un modello educativo autoritario, i bambini dipendono da un locus of controllo ESTERNO: è compito dell’adulto di essere costantemente responsabile del comportamento dei piccoli. La forma così più diffusa di controllo utilizzata da genitori e insegnanti è un sistema di ricompense e punizioni. Con questo sistema, come spiega Jane Nelsen, “gli adulti devono

Leggi
img le 4 r delle punizioni

LE 4 R DELLE PUNIZIONI

LE 4 R DELLE PUNIZIONI (di J. Nelsen) Molte persone – soprattutto quelle della generazione passata (i genitori di genitori) – sono fortemente convinte che la severità e le punizioni siano imprescindibili per una “buona” educazione perché funzionano. Personalmente, non direi mai che le punizioni non funzionano: anzi, funzionano perché, di solito, bloccano immediatamente il comportamento non desiderato!Ma quali sono i risultati a lungo termine? SPESSO GLI EFFETTI IMMEDIATI CI INGANNANO! Le punizioni, solitamente, hanno come esito a lungo termine il fatto che i bambini adottino (in parte o tutte)

Leggi
img la forza rompe il guscio

LA FORZA ROMPE IL GUSCIO ANZICHÈ SCHIUDERLO!

Molti genitori, dopo i colloqui iniziali di presentazione della situazione, hanno piacere che io incontri anche i loro bimbi per conoscerli, parlar loro e provare a cogliere eventuali disagi ma un dubbio amletico li assale: “Ma cosa dico a mio figlio per farlo venire qui?”Semplice! Dite semplicemente che avete piacere di fargli conoscere Elvira, la dottoressa che parla e gioca con i bimbi per ascoltare il loro cuoricino … sta a me poi farmi accettare da loro!Non è responsabilità di un genitore se un bimbo non parla al terapeuta o

Leggi
locandina corso

NEONATI AD ALTO CONTATTO E BAMBINI ALTAMENTE SENSIBILI

Non tutti i bambini son uguali: ci sono bimbi che dove li metti ci restano ed altri che tendono, fin dalla nascita, a richiedere costantemente il contatto con la madre o un adulto di riferimento. Ci sono bimbi che fin dalla nascita sono più suscettibili di altri a ogni tipo di stimolazione (luminosa, termina, sonora, …) e ciò crea loro un disagio che tendono a comunicare con pianti, rabbia o irritazione. Non si tratta di bambini viziati ma semplicemente di bambini altamente sensibili, ovvero di bambini con una predisposizione genetica

Leggi
Elvira Ripamonti Psicoterapeuta

dottoressa

elvira ripamonti

Vorrei essere di aiuto a chiunque abbia la necessità di comprendere, affrontare o prevenire situaizoni di disagio emotivo, stress o sofferenza psichica.

seguimi sui canali social

Ascoltarsi
per ascoltare

il quoziente emotivo

“Nutrire il quoziente intellettivo dei nostri figli non basta.
Dobbiamo occuparci (anche) del loro quoziente emotivo."

I. Filliozat, 2001