i miei articoli / /

TRATTIAMO I NOSTRI FIGLI COME VORREMMO ESSERE (STATI) TRATTATI

img trattiamo i nostri figli

Immaginate di venire deportati su MARTE . Non sapete nulla di come si vive sul nuovo pianeta: non sapete dove potete andare né cosa potete toccare, non sapete cosa potete mangiare e cosa invece potrebbe esservi tossico, non sapete come si comunica né come si gestiscono le relazioni tra marziani e, addirittura, non sapete quando potete dormire o restare svegli.
Ora, sinceramente, qual è la vostra speranza?
Incontrare un marziano gentile che vi prenda sotto la sua ala protettiva, vi tenga al sicuro e vi spieghi con AMOREVOLEZZA come funzionano le cose su Marte offrendovi CONSOLAZIONE, EMPATIA, VALIDAZIONE delle vostre emozioni, COMPRENSIONE, ACCETTAZIONE e SUPPORTO.
Oppure, incontrare un marziano già molto preso dalle cose della sua vita, che vi prenda senza guardarvi troppo e vi immetta nella sua routine quotidiana arrabbiandosi, urlando e, talvolta, anche percuotendovi appena non vi comportate esattamente secondo le sue “tacite” (o mal spiegate) aspettative?
Ecco questa è esattamente la situazione in cui si trovano tutti i bambini appena vengono al mondo: non sanno nulla delle convenzioni sociali e devono imparare ogni cosa. I genitori sono la loro prima guida.

Condividi il post:
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

seguimi sui canali social