PIÚ FELICI DI COSÌ É POSSIBILE

img più felici di così

Quello che dico io è sempre senza senso e stupido!”, “Sono stanca di essere sempre trattata da tutti come una cretina!”
“Qui non mi ascolta mai nessuno!”,
“La mia parola non conta nulla!”
“Mi sono rotta che mi si debba sempre dire cosa fare. Vogliono tutti solo comandare!”
Chi può aver urlato queste frasi, secondo Voi?
Come vi ri-suonano nel profondo del Vs cuore?
Sembrano le proteste di un bambino oppresso , eppure sono uscite dalla bocca di una donna quasi alla soglia della pensione. Di una donna che urla con rabbia e aggressività a “difesa” delle sue idee e parole che rivelano un esplicito desiderio di sottomissione dell’altro!
Da vittima a carnefice, senza consapevolezza ma solo tanto dolore e sofferenza!
Da vittima a carnefice per scaricare una tensione profonda, inespressa ma che vittimizza però, ancora una volta, anche il carnefice, che in balia delle sue emozioni – in un attimo – rischia di ritrovarsi solo e triste!
Oggi ho assistito a questa scena, in silenzio perché (purtroppo) non ero coinvolta e intervenire, in quel momento, non sarebbe stato opportuno! Profondamente affranta per il dolore di tutti, ho colto il disagio della piccola bambina interiore della signora che urlava silenziosamente “lasciatemi vivere, sono stanca di sentirmi sbagliata e inferiore a tutti”.
No, signora, non è né sbagliata né inferiore a nessuno. Avrei voluto abbracciarla e dirle che il suo dolore era legittimo. Chiaro a tutti! Ma le sue urla stavano spaventando tutti, in primis il suo interlocutore che forse neppure ha colto cosa abbia scatenato cotanta ira dinnanzi a una considerazione e, in secundis i due bimbi presenti alla scena.
Signora cara, il suo bisogno di considerazione è grande, il suo bisogno di rispetto umanamente comprensibile, il suo bisogno di autorealizzazione una forte spinta motivazionale.
Ma, accipicchia, l’assenza di consapevolezza è deleteria, ci rovina la vita creando tensioni e incomprensioni, creando ansia, depressione, problemi del sonno,…
Vivere più felici di così è possibile! Non sempre (o meglio, quasi mai) la causa dei nostri problemi di oggi è da rintracciare nel comportamento degli altri, di chi ci circonda OGGI ma, talvolta, ha radici più profonde, più sofferte…

PIÙ FELICI DI COSÌ È POSSIBILE!

Impariamo ad arrabbiarci in maniera sana, a guardarci dentro, a farci carico dei nostri bisogni, a esprimerci con gentilezza. Insieme è possibile, a 3 anni come a 60

Condividi il post:
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

seguimi sui canali social